I più venduti

Produttori

Speciali

Non ci sono offerte speciali in questo momento.
Vini rossi Italiani

L'Italia è sicuramente il punto di riferimento mondiale per la vinificazione dei vini rossi; una enorme varietà di vitigni autoctoni ed un utilizzo sapiente ed equilibrato dei grandi vitigni internazionali. 

Una vastissima scelta di prodotti dal Barolo al Chianti, dal Pinot Nero Altoadige al Nero d'Avola Siciliano, un viaggio attraverso le ecce...

L'Italia è sicuramente il punto di riferimento mondiale per la vinificazione dei vini rossi; una enorme varietà di vitigni autoctoni ed un utilizzo sapiente ed equilibrato dei grandi vitigni internazionali. 

Una vastissima scelta di prodotti dal Barolo al Chianti, dal Pinot Nero Altoadige al Nero d'Avola Siciliano, un viaggio attraverso le eccellenze del Belpaese alla scoperta anche di prodotti e produttori sconosciuti al grande pubblico, ma che meritano uno spazio di primo piano nell'enologia Italiana. 

Di più

Vini rossi Italiani  Ci sono 193 prodotti.

Sotto-categorie

  • Piemonte

    Dalla regione regina nella produzione di rossi in Italia, una vasta scelta di prodotti, dai grandi Barolo e Barbaresco, passando per i Dolcetti di Dogliani ed Alba, i grandi Nebbioli di Langa e Roero,ma anche le interpretazioni di grandi produttori dei vitigni internazionali come Pinot Nero e Cabernet Sauvignon.

  • Valle d'Aosta

    La Valle d'Aosta è la più piccola regione italiana e presenta un territorio completamente montuoso, trovandosi in piena catena delle Alpi. Dotata di un clima alpino, consente la coltivazione della vite esclusivamente lungo il corso del fiume Dora Baltea, dove le temperature sono più miti.

    La regione conta una sola zona Doc, denominata Valle d'Aosta o Vallèe d'Aoste, che però è divisa in 7 sotto zone di produzione, dove vengono coltivati diversi vitigni il cui nome va ad aggiungersi alla denominazione del vino, come nel caso del bianco Valle D'Aosta Müller Thurgau o il rosso Valle d'Aosta Arnad-Montjovet, un buon vino leggero, dal sapore secco e gradevole e di odore fine, mandorlato.

  • Veneto

    Il Veneto è una delle principali regioni produttrici di vino in Italia, ed il suo consumo, assieme ai prodotti tipici e ai piatti della gastronomia tradizionale, è ancora molto radicato nel territorio. I vitigni, che rendono vini sia bianchi che rossi, sono coltivati sia nella zona pianeggiante, ricca di corsi d’acqua, sia sulla fascia collinare, che si distingue per terreno fertile e clima mite. In alcune zone di produzione come Soave, Gambellara e la Lessini Durello i vitigni beneficiano particolarmente del terreno vulcanico.

    I vini più apprezzati vengono prodotti in provincia di Verona, dove troviamo il Bardolino, il Soave, considerato da molti il bianco italiano per antonomasia, ed il Valpolicella Doc, con alcune declinazioni Docg, mentre spostandosi verso la provincia di Vicenza incontriamo il Lessini Durello ed il Gambellara Doc ed i Colli Berici, di cui fa parte il Tai, fino a poco tempo fa conosciuto come Tocai, nonché la zona di produzione di vini pregiati di Breganze da dove proviene il celebre Torcolato assieme ad altri vitigni come il Vespaiolo ed il Marzemino Doc. Nella provincia di Padova si vinifica il Colli Euganei Doc, mentre tra Treviso e Venezia si concentrano tutte le zone rimanenti: Montello e Colli Asolani, Valdobbiadene, Piave e Lison-Pramaggiore Doc.

  • Trentino Alto Adige

    Dal Trentino Alto Adige  diverse tipologie di vini rossi, la freschezza del Pinot Nero e del Lagrein, ma anche l'eleganza dl Merlot e dei tagli Bordolesi. Una regione con grandi contaminazioni internazionali sia nello stile di vinificazione che nella scelta dei vitigni utilizzati.

  • Friuli Venezia Giulia

    Terra di grandi bianchi, il Friuli offre una grande scelta di vini rossi autoctoni e non, dal Cabernet Franc al Refosco. Eleganti e molto longevi nel tempo.

  • Lombardia

    La Lombardia, anche grazie alla sua estensione notevole, vanta diverse zone Doc, che producono vini anche molto diversi tra loro. Famoso anche all'estero è l'Oltrepò Pavese, ma molto apprezzati sono anche i vini della Valtellina, famosa anche per i suoi prodotti gastronomici tipici. Diversi vitigni pregiati vengono coltivati nelle zone moreniche attorno al Lago di Garda.

  • Toscana

    La Toscana produce tantissimi vini pregiati, soprattutto rossi, e la qualità della sua produzione ha fatto sì che questi siano conosciuti ed apprezzati nel mondo. L'intera regione vanta numerosissime zone di produzione diverse tra IGTDOCG, e più di trenta DOC, per un totale di 14 diverse strade del vino istituzionali.

    L'intera regione è collinare, ed è dotata di un clima mite grazie all'estesa costa che si affaccia sul Mar Ligure e sul mar Tirreno. Nelle provincie di Firenze e di Siena si producono vini, alcuni piuttosto antichi, molto conosciuti: il celeberrimo Chianti Classico, l'apprezzatissimo Brunello di MontalcinoVino Nobile di Montepulciano. Nei territori di Livorno e Grosseto, dal clima più mite grazie al mare, vengono prodotti tra gli altri il Bolgheri , il Montecucco e l'Ansonica.

  • Abruzzo

    Regione di grande tradizione per quanto riguarda i vini rossi, soprattutto per la grande importanza ricoperta dal Montepulciano d'Abruzzo,sicuramente uno dei grandi rossi Italiani.

  • Basilicata

    Per quanto riguarda la produzione di vini rossi in Basilicata, sicuramente l'Aglianico del Vulture spicca per importanza e raffinatezza. Da alcuni considerato il Barolo del Sud, questo grande vitigno si esprime con eleganza e potenza.

  • Campania

    La Campania non è solamente terra di grandi bianchi, ma anche di potenti vini rossi a base Aglianico oppure fini ed eleganti prodotti a base di Piedirosso. Vini perfetti per abbinamenti anche con piatti di pesce della tradizione.

  • Puglia

    La Puglia, composta da pianure e colline e circondata dai mari, possiede un clima mite, tipicamente mediterraneo e particolarmente adatto all'agricoltura e alla viticoltura, che infatti sono tra le principali risorse economiche della regione.

    Divisa in tante zone anche geografiche come le Murgie ed il Salento, la Puglia conta ben 28 zone Doc e 4 zone Docg. Sono quindi tantissimi i vini pregiati pugliesi; tra i più celebri, troviamo l'apprezzatissimo Primitivo di Manduria, il Negroamaro di Terra d'Otranto.

  • Sicilia

    In Sicilia, isola e regione più a sud di tutta Italia, la vite da vino viene coltivata sin dall’antichità con risultati peculiari, ma è solo di recente che la produzione locale sta guadagnando fama e riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale, sia per quanto riguarda i vini rossi che i bianchi. La zona più estesa di produzione si trova nella parte occidentale dell’isola, nelle province di Trapani e Palermo, dove si producono il Marsala, l’Alcamo e le numerosissime versioni del Contessa Entellina Doc.

    Nella parte sud orientale, tra Ragusa e Siracusa si produce l’unico Docg della Sicilia, il Cerasuolo di Vittoria, assieme all’Eloro, il Moscato di Noto e il Moscato di Siracusa Doc. In provincia di Catania, il terreno vulcanico ai piedi dell’Etna fornisce il terreno ideale per la coltivazione dell’omonimo Doc, mentre vicino a Messina si produce il Faro. Per quanto riguarda le isole minori, troviamo il Malvasia delle Lipari Doc e il Moscato ed il Passito di Pantelleria Doc.

  • Sardegna

    Sono molti i vini pregiati che vengono prodotti in Sardegna: la viticultura della regione è molto antica, ma solo di recente, dagli anni Settanta del Novecento, sono stati riconosciuti a livello nazionale ed internazionale i vini tipici, ottenuti da viti coltivate sul terreno prevalentemente calcareo e sabbioso.

     Il Cannonau di Sardegna DOC è il vino rosso di maggior prestigio della regione, che si accompagna tradizionalmente con i piatti di carne tipici della Sardegna: porchetto, agnello e capretto arrosto. Il vitigno viene coltivato principalmente in Ogliastra, nelle Baronie, nel Nuorese e nella Romangia.

per pagina
Visualizzo 1 - 12 di 193 prodotti
Visualizzo 1 - 12 di 193 prodotti